Sei serate techno in Italia dove andare quando non sei a Torino.

Nel caso tu ti dovessi allontanare da Torino per qualche giorno e non potessi proprio fare a meno della techno di qualità; nel caso in cui fossi curioso di scoprire il modo di fare clubbing in un’altra città italiana, ecco una lista di sei serate techno in Italia dove andare – secondo noi – quando non vieni a GENAU.

PS: già prevediamo i commenti stile “eh ma manca questo club o quell’altra serata”. Calma amici, queste sono solo alcune nostre scelte, orientate soprattutto a chi ha una programmazione regolare e quasi totalmente orientata alla techno che ci piace.

1.Milano – MASADA

A Milano le serate e i club dove ballare techno ed elettronica prolificano; noi vi suggeriamo il Masada che ha fatto della musica elettronica di qualità un vero e proprio momento culturale e di aggregazione nel dancefloor intimo delle sue mura. Questo progetto autofinanziato di socializzazione e sperimentazione musicale ha dato vita ad una serie di party diurni – dalle 14.00 a mezzanotte di sabato – con l’alternanza fra due organizzazioni: Closer e Acquario, con lineup prettamente techno tra cui contiamo local DJs e ospiti provenienti dal panorama internazionale. Senza lasciarsi ingannare dalla “dolcezza” dell’orario pomeridiano, qui è garantita quella techno che ci piace, ad alto voltaggio di BPM (per Closer) o più deep (per Acquario); qualche nome giusto per darvi un’idea: Amotik, Anetha, Keith Carnal, Cleric, Shifted, Peter Van Hoesen… sono tutti passati per questo salotto meneghino. Obbligatoria la tessera dell’associazione per entrare da richiedere almeno 48h prima di ogni evento.
Viale Espinasse, 41, Milano – website per tesserarsi

2.Bologna – TIMESHIFT

Con una media di circa due date al mese, anche Bologna ha il suo lato “raw” grazie a Timeshift che porta la techno più dark  al Cassero LGBTI Center o al Kindergarten, a seconda dell’evento. Insieme ai Resident, anche qui i nomi internazionali che si susseguono nelle programmazioni fanno di Bologna un altro interessante polo del nostro clubbing dove rifugiarsi lontani da casa: Thomas P Heckmann, Tommy Four Seven, Perc, Paula Temple per citare alcuni ospiti passati e darvi un’idea di ciò che vi aspetta. La tessera CSEN per accedere è da richiedere almeno 48h prima dell’evento.

3.Roma – RESISTANCE IS TECHNO

Il primo nome che ci viene in mente pensando alla Capitale, Resistance Is Techno è il luogo dove andare se vi trovate nella Città Eterna. Sono circa otto anni che questo collettivo porta sulla scena romana un party sempre vario nella sua offerta; dai pionieri del genere ai talenti emergenti che hanno conquistato la scena underground contemporanea con la qualità del proprio sound, sono molti gli artisti internazionali che hanno suonato in questa console romana: Ben Sims, Roberth Hood, Oscar Mulero, Ø [Phase], Answer Code Request… Solitamente la location predestinata ad accogliere questo party eclettico è il Rashomon: Via degli Argonauti, 16, Roma

4.Terracina – RIBBON CLUB CULTURE

Rimaniamo nel Lazio, ma ci spostiamo per la prima volta in questo articolo nella provincia vera e propria dove è possibile trovare questa realtà che ha fatto della diffusione della club culture – anche al di fuori dei capoluoghi e delle realtà più famose quindi – la propria missione. Ribbon è un club nella provincia di Latina, in una città che si affaccia sul mare, che fa le cose per bene con una programmazione culturalmente rilevante, sia per la scelta di portare artisti indiscussi della scena che fenomeni contemporanei: Ellen Allien, Adiel, Pisetzky, Kobosil… solo alcuni dei tanti.
Via Posterula, 42, Terracina – website

5.Taranto – SOUND DEPARTMENT

A volte, il sud della nostra penisola potrei essere visto come un luogo “ostico” per il clubbing di matrice più europea, soprattutto se geograficamente si fa sentire la presenza di un certo salento. Eppure Sound Department è una “piccola cellula di resistenza” alla cultura mainstream con il fine di portare le sonorità underground della musica techno, ma anche house, a Taranto dal 2012.
Viale Jonio, 158, Taranto

6.Catania – INDUSTRIE

Concludiamo con la Sicilia e in particolare con Catania dove la scena brulica dei più disparati stimoli; alle Industrie, in particolare, potrete trovare serate di vario stampo techno, quelle che ci hanno colpito di più sono le programmazioni di Phase 2 che hanno ospitato artisti quali DVS1, 999999999 e Ansome.
Via Aquicella Porto 13, Catania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.